domenica, Luglio 14, 2024
domenica, 14 Luglio 2024
HomeMusicaOttavio Dantone sul podio torinese dell'OSN Rai

Ottavio Dantone sul podio torinese dell’OSN Rai

Ottavio Dantone sul podio torinese dell’OSN Rai. Il concerto, che guarda ai compositori che più hanno sentito l’influenza mozartiana, è fissato per giovedì 23 marzo, alle ore 20.30, e per venerdì 24 marzo, alle ore 20, all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino.

Ottavio Dantone superstar, il 23 e 24 marzo, all’Auditorium Rai di Torino per un concerto con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai su musiche di compositori influenzati dal genio di Mozart (Foto di Maria Vernetti)

EVENTO IN LIVE STREAMING E SU RAI RADIO 3

Il 23 marzo si può assistere all’evento anche al live streaming su raicultura.it e alla diretta su Rai Radio3. Già, perché di evento si tratta dal momento che il programma è del tutto originale e curioso. Dantone infatti, grande esperto di musica settecentesca, con la complicità della spalla dell’Orchestra Nazionale della Rai Roberto Ranfaldi come solista, va ad esplorare quel mondo musicale che guarda a Wolfgang Amadeus Mozart.

I COMPOSITORI COEVI CHE S’ISPIRARONO A MOZART

Accade per Joseph Martin Kraus, detto “il Mozart di Odenwald”, Joseph Boulogne Chevalier de Saint-Georges, soprannominato “il Mozart di Guadalupe” e Andrea Luchesi, le cui opere furono talvolta attribuite a Mozart.

PROGRAMMA DEI CONCERTI DEL 23 E 24 MARZO ALL’AUDITORIUM RAI DI TORINO

OUVERTURE DA “OLIMPIA! DI J.M.KRAUS

Ecco allora che, in apertura di programma, ci s’imbatte nell’Ouverture da “Olimpiadi Joseph Martin Kraus, scritta nel 1791 insieme ad alcuni altri movimenti da eseguire inframezzandoli all’omonima tragedia di Voltaire. La lunga pagina introduttiva è ad oggi la composizione più nota del suo creatore.

Il Maestro Ottavio Dantone tornerà poi, il 30 e 31 marzo, all’Auditorium Rai di Torino per due concerti su musiche di Haydn e Mozart (Foto di Maria Vernetti)

“CONCERTO N. 1 IN SOL MAGGIORE PER VIOLINO E ORCHESTRA OP. 2” DI J.BOULOGNE CHEVALIER DE SAINT-GEORGES

A seguire il “Concerto n. 1 in sol maggiore per violino e orchestra op. 2di Joseph Boulogne Chevalier de Saint-Georges, affidato a Roberto Ranfaldi, violino di spalla dell’OSN Rai.

Boulogne si distinse come violinista e compositore nella Parigi della seconda metà del Settecento dove di trasferì giovanissimo dall’allora Colonia francese di Guadalupe.

Noto come il primo compositore classico di origini africane entrato in repertorio, scrisse numerose opere sulla scia dello stile di Mozart e Haydn, sempre con un estremo gusto per il virtuosismo che caratterizza anche questo suo brillante Concerto.

Il violinista di spalla della OSN Rai è nei concerti del 23 e 24 marzo nelle vesti di solista nel “Concerto n. 1 in sol maggiore per violino e orchestra op. 2” di Joseph Boulogne Chevalier de Saint-Georges

“SINFONIA IN MI MAGGIORE” DI ANDRA LUCHESI

Ma il nome di Mozart è legato anche al compositore italiano Andrea Luchesi di cui è in scaletta la “Sinfonia in mi maggiore” proposta nella trascrizione e revisione curata da Agostino Granotto.

Le opere di Luchesi sono state spesso attribuite a Mozart, ma anche a Haydn, con i quali egli ebbe sicuramente contatti in vita. Fu una sorta di “ghost writer” del classicismo viennese.

Le sue sinfonie scritte entro il 1771 appartengono però al cosiddetto “Periodo Veneziano”, mentre al suo primo incontro con la società musicale di Bonn, dove fu nominato maestro della cappella di corte nel 1774, corrisponde la creazione di questa “Sinfonia in mi maggiore”.

GRAN FINALE CON LA “SINFONIA N. 103 IN MI BEMOLLE MAGGIORE” DI HAYDN

In chiusura di serata Ottavio Dantone, nato musicalmente come clavicembalista e poi salito sui podi più prestigiosi del mondo, dalla Scala al Festival di Salisburgo passando per i Proms di Londra, propone uno dei più alti vertici del classicismo viennese.

Il violinista Roberto Ranfaldi, da violino di spalla dell’OSN Rai diventa solista, nei concerti del 23 e 24 marzo

Si tratta della “Sinfonia n. 103 in mi bemolle maggiore” di Haydn, detta “rullo di timpano”. Capolavoro di equilibrio e varietà di atteggiamenti espressivi, la pagina tiene assieme la spensieratezza del primo movimento, la malinconia del secondo, la semplicità bonaria del Minuetto e la brillante vitalità del Finale.

IL 30 E 31 MARZO ALTRI CONCERTI CON OTTAVIO DANTONE NEL NOME DI HAYDN E MOZART

Dantone sarà ospite ancora dell’Orchestra Rai nella settimana successiva, il 30 e il 31 marzo, con un concerto dedicato proprio al classicismo di Haydn e Mozart.

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti

Non puoi copiare i contenuti!