lunedì, Maggio 27, 2024
lunedì, 27 Maggio 2024
HomeMusicaLirica"La traviata" a Bologna chiude la stagione 2022

“La traviata” a Bologna chiude la stagione 2022

La traviata” a Bologna chiude la stagione 2022. Questo nuovo allestimento de “La traviata” di Giuseppe Verdi segna l’avvio del trasferimento del Teatro Comunale di Bologna di Largo Repighi 1 che inizia i suoi lavori di riqualificazione al Teatro EuropAuditorium in piazza della Costituzione 4. In scena, dal 16 al 19 dicembre, lo spettacolo vede sul podio Riccardo Frizza con la regia e le scene di Alessandro Talevi. I costumi sono firmati da Stefania Scaraggi, le luci da Daniele Naldi e i video da Marco Grassivaro. La durata dello spettacolo è di circa 2 ore e 45 minuti.

Il soprano Zuzana Marková nei panni di Violetta Valéry nella messinscena di Alessandro Talevi de “La traviata” di Giuseppe Verdi (Foto di Michele Lapini)

PROCLAMAZIONE SCIOPERO SULLA PRIMA DEL 16 DICEMBRE

A seguito dello sciopero proclamato dalle sigle sindacali per la prima recita dell’opera “La traviata”, in programma venerdì 16 dicembre, alle ore 19, al Teatro EuropAuditorium, la Direzione del Teatro Comunale di Bologna informa che il regolare svolgimento della recita potrebbe non essere garantito. Nel caso in cui lo spettacolo non dovesse svolgersi, il Teatro provvederà tempestivamente a comunicare le modalità di rimborso.

La traviata“, inizialmente prevista in Sala Bibiena dal 10 al 21 dicembre, si svolge ora al Teatro EuropAuditorium il 16 dicembre, alle ore 19, il 17 dicembre, alle ore 18, il 18 dicembre, alle ore 16, e il 19 dicembre, alle ore 20, accorpando alcune date e turni di abbonamento, complice anche la capienza quasi raddoppiata della nuova sala rispetto al Comunale.

Le quattro recite del melodramma verdiano ottocentesco in tre atti, su libretto di Francesco Maria Piave, da “La dame aux caméliasdi Alexandre Dumas figlio, sono precedute, circa 45 minuti prima dell’inizio, da una breve presentazione dell’opera al Teatro EuropAuditorium.

Il regista e scenografo Alessandro Talevi della “Traviata” bolognese

LA PAROLA AL REGISTA E SCENOGRAFO ALESSANDRO TALEVI

Per il suo primo spettacolo con il Teatro Comunale di Bologna il giovane regista italo-sudafricano Alessandro Talevi, vincitore nel 2007 del prestigioso European Opera-Directing Prize, ha accettato la sfida di ripensare il progetto per la nuova sede. Ha ideato una “Traviata” che contiene tutte le idee da lui esplorate nelle sue precedenti visioni di quest’opera. Talevi ha affrontato altre tre volte in tre diversi continenti.

“Usando un’ambientazione moderna, in questa situazione sempre la più efficace, con alcuni riferimenti senza tempo”, ha sottolineato Talevi, “l’enfasi qui è posta sull’idea di Violetta come personalità trasgressiva, che ha il coraggio di sfidare le norme morali canoniche. E mentre questo affascina, allo stesso tempo invita anche al giudizio morale e all’impulso, dalla società convenzionale, turbata e insieme attratta dalla sua provocazione, di vederla punita o dannata”.

Il Maestro Riccardo Frizza sul podio dell’Orchestra del Comunale di Bologna per “La traviata”

IL DIRETTORE D’ORCHESTRA RICCARDO FRIZZA

Torna sul podio dell’Orchestra del Comunale di Bologna Riccardo Frizza, Direttore musicale delFestival Donizetti Operadi Bergamo, vincitore nel 2021 del Premio Ópera XXI, e Direttore principale dell’Orchestra Sinfonica e del Coro della Radio Ungherese, che, dopo questo appuntamento lirico, dirige l’ultimo concerto della Stagione Sinfonica 2022 del teatro felsineo, il 23 dicembre, all’Auditorium Manzoni. E “La traviata” a Bologna chiude anche la stagione 2022.

IL CAST DE “LA TRAVIATA” A BOLOGNA

Protagonisti, in alternanza rispettivamente nelle date del 16 e 18 dicembre e del 17 e 19 dicembre, sono Zuzana Marková e Julia Muzychenko nel ruolo della protagonista Violetta Valéry con Rame Lahaj e Matteo Falcier come Alfredo Germont e Roberto Frontali e Dario Solari nei panni di Giorgio Germont.

Una scena de “La traviata” con protagonista il soprano Zuzana Marková nel ruolo di Violetta Valéry (Foto di Michele Lapini)

Completano il cast Laura Cherici (Flora Bervoix), Melissa D’Ottavi (Annina), Paolo Antognetti (Gastone, visconte di Letorières), Dario Giorgelè (Barone Douphol), Paolo Orecchia (Marchese d’Obigny), Adriano Gramigni (Dottor Grenvil), Enrico Picinni Leopardi (Giuseppe, servo di Violetta), Andrea Paolucci (domestico di Flora) e Sandro Pucci (un commissionario). Il Coro del Teatro Comunale è preparato da Gea Garatti Ansini.

Il soprano Zuzana Marková (Violetta Valéry) in scena all’EuropAuditorium di Bologna (Foto di Michele Lapini)

LA PAROLA AL SOVRINTENDENTE FULVIO MACCIARDI

“Con la produzione de “La traviata” il Teatro Comunale lascia la sua splendida casa in centro, la Sala del Bibiena per trasferirsi per un periodo di almeno 3 anni in Fiera. In attesa che venga allestito il grande padiglione che da febbraio 2023 diventerà il “Comunale Nouveau”, ovvero il nuovo spazio della Fondazione lirico-sinfonica felsinea.

Il tenore Rame Lahaj (Alfredo Germont) e il soprano Zuzana Marková (Violetta Valéry) impegnati qui nella “Traviata” con regia e scene di Alessandro Talevi (Foto di Michele Lapini)

Accoglieremo il pubblico della lirica al Teatro EuropAuditorium. Un luogo che il Comunale conosce già e bene perché nel 1980, quando fu oggetto dell’ultimo, importante, lavoro di ristrutturazione, gli spettacoli si trasferirono su quel palco di Piazza della Costituzione. La buca dell’orchestra, che per 40 anni non è più stata utilizzata, verrà riattivata proprio ora per “La traviata”, che chiude simbolicamente la stagione lirica aprendo al contempo una nuova fase di vita del Teatro”.

IL TRAILER DE “LA TRAVIATA”

ALL’EUROPAUDITORIUM DI BOLOGNA

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti

Non puoi copiare i contenuti!