venerdì, Gennaio 27, 2023
venerdì, 27 Gennaio 2023
HomeTeatroMusicalAl Carcano è tempo di musical con "A Christmas Carol"

Al Carcano è tempo di musical con “A Christmas Carol”

Al Carcano è tempo di musical con “A Christmas Carol“. In scena a Milano, dal 15 al 18 dicembre, “A Christmas Carol”, liberamente tratto dal romanzo di Charles Dickens. Scritto e diretto da Melina Pellicano, lo spettacolo, al suo quinto tour, vede impegnata la Compagnia Bit.

Un momento danzante di “A Christmas Carol Musical” di scena al Carcano di Milano

IL CAST AL GRAN COMPLETO

Sul palco ad interpretare in versione musical il più famoso romanzo di Natale di Charles Dickens alcuni splendidi performer come Fabrizio Rizzolo, Marco Caselle, Maurizio Misceo, Salvo Montalto, Stefano Saccotelli, Luisa Trompetto, Noemi Garbo, Jacopo Siccardi, Andrea Zuliani, Isabella Tabarini, Gregorio Cattaneo Della Volta, Riccardo Bodini, Jacopo Scipioni, Francesca Canova, Sabina Cattaneo Della Volta, Emma Para, Lucrezia Pontonio, Nicolò Scipioni, Antonino Montalbano, Marianna Bonansone, Silvia Zatti ed Emanuela Collura.

Con la partecipazione di un Cast Junior attori e comparse, il romanzo è stato adattato per il teatro musicale da Melina Pellicano, autrice e regista, con le musiche di Stefano Lori e Marco Caselle.

L’imponente scenografia di “A Christmas Carol Musical”

Gli effetti speciali sono curati da Alessandro Marrazzo, oltre a musiche originali, 150 costumi ed imponenti scenografie. Si è voluto essere il più fedele possibile al romanzo perché la scrittura di Dickens si mostra già di per sé molto teatrale.

LA TRAMA

Il vecchio Ebenezer Scrooge, dopo la morte del suo socio d’affari Jacob Marley, continua a condurre il suo banco d’affari con cinica avarizia rifuggendo da ogni rapporto umano e affamando il suo sfortunato impiegato Bob Cratchit.

Scrooge odia il Natale e nemmeno l’invito a cena di suo nipote riesce a fargli cambiare idea. La notte della vigilia riceve la visita del fantasma del suo defunto socio Jacob Marley che gli annuncia la visita di tre spiriti.

Clima natalizio sul palco di “A Christmas Carol Musical” con tanti fiocchi di neve che scendono sul proscenio

Così lo spirito dei Natali passati gli mostra gli errori della sua vita passata, lo spirito del Natale presente gli fa vedere la felicità che il Natale genera, mentre lo spirito dei Natali futuri gli mostra il suo orrendo destino qualora non modificasse la vita che ora conduce.

Dopo la visita degli spiriti Scrooge si risveglia la mattina di Natale profondamente cambiato nell’anima, aprirà finalmente i suoi occhi a sentimenti di generosità e amore. D’ora in poi non mancherà mai di festeggiare il Natale e non perderà nessuna occasione per fare del bene.

Scrooge compie una trasformazione, un cambiamento importante la notte della Vigilia di Natale. Il Natale può essere un’occasione in cui potersi fermare a riflettere, un momento per porsi in maniera propositiva verso il cambiamento. Diventa un’occasione per un coraggioso atto di trasformazione, che ognuno di noi vorrebbe fare, ma che spesso dimentica.

LA PAROLA A MELINA PELLICANO

“La solitudine di Scrooge e la sua ricchezza economica sono in contrapposizione con la serenità della famiglia e la modesta situazione sociale degli altri personaggi. La ricchezza d’animo e il coraggio di far fronte ad una situazione poco agiata sono la vera ricchezza.

È un concetto vecchio, ma assolutamente attuale. C’è qualche differenza nella vicenda e nei personaggi, ma sempre nel rispetto del racconto originale e nello spirito di Dickens. Questo è stato voluto ed è un piccolo modo personale per rendere omaggio allo scrittore.

Ho scelto di aprire lo spettacolo con il monologo e la canzone del piccolo Tim, il figlio piccolo di Bob Cratchit, impiegato di Scrooge, per affidare ad un bambino il compito di spiegare “come stanno veramente le cose”, per spiegare al pubblico il punto di vista di un bambino che guarda al mondo con occhi limpidi e senza giudizio. Tiny

Tim racconta infatti che Scrooge “non è capace di sorridere ed è sempre in collera con chiunque gli rivolga la parola”, ma che in realtà “è soltanto solo” e nessuno dovrebbe rimanere solo a Natale”.

IL TRAILER DI “A CHRISTMAS CAROL MUSICAL”

 

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti