martedì, Dicembre 6, 2022
martedì, 6 Dicembre 2022
HomeTeatroDanza contemporaneaRAI 5 esplora "Torinodanza Festival 2022" a "Visioni"

RAI 5 esplora “Torinodanza Festival 2022” a “Visioni”

RAI 5 esplora “Torinodanza Festival 2022” a “Visioni“. Accade il 12 novembre, alle ore 21, per il quarto anno consecutivo per un approfondimento in una puntata speciale tutta dedicata al Festival tersicoreo nel programma di Alessandra Greca.

Uno scatto dello spettacolo di danza contemporanea “Vessel” di Damien Jalet e Kohei Nawa. Uno spettacolo che esplora il mondo della natura e dei suoi cambiamenti (Foto di Yoshikazu Inoue)

Un viaggio tra le emozioni, le sensibilità e i linguaggi della danza contemporanea internazionale che dà spazio ai protagonisti delle arti performative provenienti da tutto il mondo.

L’edizione di quest’anno di “Torinodanza Festival”, programmata dal 9 settembre al 26 ottobre 2022, ha proposto 32 rappresentazioni, 13 prime nazionali, 5 coproduzioni, 14 compagnie con artisti provenienti da 16 Paesi, ampliando i confini della rassegna e dando spazio alla creatività emergente, sempre nel segno della sua vocazione internazionale.

Così RAI 5 esplora “Torinodanza Festival 2022” a “Visioni“. Questa puntatq ha documentato le performance e le testimonianze di alcuni tra i maggiori coreografi contemporanei. Si va da Damien Jalet a Kohei Nawa, da Amala Dianor a Christian Rizzo e ad Alan Lucien Øyen. Il tutto accompagnato, in questo percorso, dal racconto della direttrice artistica del Festival Anna Cremonini.

Il manifesto di “Torinodanza Festival 2022”

“La media partnership con Rai Cultura”, ha dichiarato Anna Cremonini, “è un motivo di orgoglio, crescita e visibilità per “Torinodanza Festival”. È un’occasione preziosa di approfondimento, riflessione e analisi di quanto si muove nella creazione contemporanea e contribuisce ad ampliare l’eco delle idee proposte dagli artisti del nostro festival. Colgo l’occasione di ringraziare la direzione di Rai Cultura per la sensibilità e la lungimiranza nel divulgare la cultura della danza nel nostro Paese”.

 

 

 

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti