martedì, Dicembre 6, 2022
martedì, 6 Dicembre 2022
HomeTeatroChaignaud inaugura la nuova stagione di Triennale Milano Teatro

Chaignaud inaugura la nuova stagione di Triennale Milano Teatro

Chaignaud inaugura la nuova stagione di Triennale Milano Teatro. Con “Romances inciertos, un autre Orlando”, François Chaignaud, coreografo, danzatore, ma anche scrittore, storico, cantante e autentico maestro del crossdressing, porta, dal 18 al 20 ottobre, alle ore 19.30, uno dei lavori più acclamati del suo talento multiforme.

(Foto di Nino Laisné)

LO SPETTACOLO

Si tratta di un insieme di concerto e recital in tre atti di 70 minuti. Qui vi compaiono in successione la Doncella Guerrera, che porta indietro nel tempo, sulle tracce di una giovane donna partita per la guerra fingendosi uomo.

Ma anche il San Miguel di Garcia Lorca, arcangelo voluttuoso e oggetto di devozione, portato a spalle durante le processioni rituali della Semana Santa e la Tarara, gitana andalusa che, in conseguenza di una delusione d’amore, oscilla tra misticismo e seduzione, nascondendo la propria segreta androginia.

GLI INTERPRETI

Il lavoro, interpretato da Chaignaud insieme a quattro solisti di musica antica (bandonéon, viola da gamba, percussioni, tiorba) e co-diretto da Nino Laisné, mette in scena le incessanti trasformazioni dei personaggi e dei motivi musicali, immergendo il pubblico in un viaggio sorprendente attraverso inarrestabili mutazioni.

(Foto di José Caldeira)

I SIGNIFICATI DI “ROMANCES INCIERTOS, UN AUTRE ORLANDO”

Lo spettacolo rappresenta un estuario, un delta. In realtà, una zona difficilmente situabile sulle carte alla confluenza delle musiche spagnole della tradizione e delle epopee dove le eroine interpretano ruoli che non sono i loro.

Ogni cultura e ogni epoca si sono riappropriate di questi poemi, attualizzando di volta in volta le avventure delle protagoniste. Si va dall’arte della romanza, dalla tradizione canora sefardita o dalla jota, la danza folcloristica tradizionale diffusa in gran parte della Spagna.

(Foto di Yoshikazu Inoue)

Ma passando anche attraverso la musica barocca, il flamenco andaluso e i cabaret en travesti della Movida spagnola.

LA MESSINSCENA

La scena, circondata da tappezzerie la cui trama riunisce molteplici rappresentazioni storiche della natura, apre un paesaggio attorno ai cinque interpreti. La danza emerge, ricuce e disturba.

E, allo stesso tempo, è sorella ed emula della musica, si impone come arte dell’impuro e mette il corpo alla prova del presente. A tratti, sembra di veder scintillare in questo delta iridato la silhouette inattesa dell’”Orlando” di Virginia Woolf.

(Foto di José Caldeira)

Infatti, come nel romanzo, si è qui in presenza di un personaggio a eclissi che improvvisamente si assenta per rinascere con i tratti di una donna. E altrove, nello spazio e nel tempo, avventurandosi attraverso il canto e la danza, in una sorta di epopea infinita, le cui incessanti metamorfosi non appagano mai la ricerca di un ideale.

SPECIALE PREVIEW IL 17 OTTOBRE

Ad anticipare il debutto dello spettacolo, speciale preview della stagione lunedì 17 ottobre, alle ore 19.0, all’Institut français Milano di Corso Magenta 63 con la presentazione, in prima nazionale, di “Mourn, O Nature!” (10’), cortometraggio di Chaignaud e Laisné.

Questo lavoro affronta, attraverso lo sguardo cinematografico, il fascino per la natura, il desiderio di rivisitare leggende ancestrali mescolando l’opera lirica “Werther di Jules Massenet e le arie cantate da Michael Jackson nell’intimità del suo studio.

(Foto di Christophe De Lage)

La proiezione, organizzata all’interno del “Public Program” di Triennale Milano in collaborazione con l’Institut français, sarà introdotta dallo stesso Chaignaud, in dialogo con Antonella Croci, responsabile cultura di Institut français Milano, e Damiano Gullì, curatore di Triennale per l’arte contemporanea e il Public Program.

L’ingresso è libero previa prenotazione obbligatoria al link segnalato sulla pagina dell’evento: triennale.org/eventi/mourn-nature

Sempre all’interno del Public Program di Triennale, lunedì 17 ottobre, alle ore 16.00, un training gratuito per danzatori e studenti condotto da François Chaignaud. Qui performer e danzatori hanno la possibilità di misurarsi con la pratica dell’artista che condividerà la sua ricerca sugli schemi ritmici e coreografici legati allo spettacolo “Romances inciertos”. La partecipazione è gratuita previa registrazione obbligatoria fino a esaurimento posti sul sito triennale.org

 

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti