martedì, Settembre 27, 2022
martedì, 27 Settembre 2022
HomeMusicaClassicaDalla Corea del Sud arriva il pianista Seon-Jin Cho in recital al...

Dalla Corea del Sud arriva il pianista Seon-Jin Cho in recital al Conservatorio Verdi di Torino per l’Unione Musicale

Fra gli artisti di primo piano dell’attuale panorama musicale internazionale, il pianista Seon-Jin Cho debutta in recital mercoledì 24 novembre, alle 20.30, al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino nella stagione dell’Unione Musicale.

Il suo talento si confronta con l’esecuzione dei “4 Scherzi” di Fryderyk Chopin, mentre, in apertura, si cimenta con due capolavori di Maurice Ravel, la “Pavane pour une infante défunte” e “Gaspard de la nuit“, brano, quest’ultimo, a cui il pianista si è avvicinato nel periodo del lockdown.

Unione Musicale-Torino-Conservatorio-Giuseppe Verdi-pianista-recital-Seong-Jin Cho-Chopin-Ravel-foto-di-Christoph Koestlin-24 novembre
Il pianista sudcoreano Seong-Jin Cho in recital, il 24 novembre a Torino. E’ stato il vincitore della penultima edizione del “Concorso Chopin” di Varsavia (Foto di Harald Hoffmann)

“In quei mesi”, ha spiegato Seon-Jin Cho, “mi sono immerso nello studio di pagine nuove, come “Gaspard de la nuit” che personalmente considero tra i lavori tecnicamente più complessi per un pianista. Per questo lo voglio suonare adesso che sono giovane”.

Sudcoreano, classe 1994, Seon-Jin Cho a soli diciassette anni si mette in luce con il terzo premio al Concorso Čajkovskij di Mosca e nel 2015 entra a pieno titolo nella galassia dei nuovi grandi talenti pianistici con la vittoria della penultima edizione del Concorso Chopin di Varsavia.

La sua carriera decolla con una serie di collaborazioni eclatanti, come il contratto di esclusiva con l’etichetta discografica Deutsche Grammophon che, dopo la pubblicazione del live dal Concorso di Varsavia, gli affida altri cinque album, tre da solista e due con la London Symphony Orchestra diretta da Gianandrea Noseda.

Unione Musicale-Torino-Conservatorio-Giuseppe Verdi-pianista-recital-Seong-Jin Cho-Chopin-Ravel-foto-di-Christoph Koestlin-24 novembre
(Foto di Christoph Koestlin)

A soli ventisette anni, Seong-Jin Cho ha già suonato con le più prestigiose orchestre, diretto da maestri come Chung, Iván Fischer, Nézet-Séguin, Pappano e Salonen, e con i suoi recital è stato ospite delle principali sale in tutto il mondo, dalla Carnegie Hall al Concertgebouw di Amsterdam, alla Philharmonie di Berlino e Suntory Hall di Tokyo.

Unione Musicale-Torino-Conservatorio-Giuseppe Verdi-pianista-recital-Seong-Jin Cho-Chopin-Ravel-foto-di-Christoph Koestlin-24 novembre
(Foto di Harald Hoffmann)

Pianista dal notevole equilibrio espressivo, dotato di un controllo ferreo e consapevole dello strumento, nelle sue interpretazioni riflessive, poetiche e ricche di colori, si riscontra l’impronta assimilata da Alfred Brendel che, insieme a Michel Béroff, è stato uno dei maestri di riferimento della sua formazione.

Nel suo repertorio un posto di primo piano è sempre occupato da Chopin ma non ama essere etichettato come “specialista” dal momento che, dopo il Concorso, ha dedicato tempo allo studio e all’approfondimento di molti altri autori.

 

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti

Non puoi copiare i contenuti!