giovedì, Ottobre 6, 2022
giovedì, 6 Ottobre 2022
HomeCinemaI film viaggiano a bordo di un furgone per "Anteo nella città"...

I film viaggiano a bordo di un furgone per “Anteo nella città” sulle piazze di Milano

Il cinema esce dalle sale ed arriva nelle piazze. Come? Con un furgone, 300 sedie, uno schermo gonfiabile di 10 metri, un proiettore 2k per illuminare con la settima arte i cieli di tutti i Municipi.

Il progetto di “Anteo nella città” che porta i film sulle piazze dei Municipi milanesi

L’audio invece viene trasmesso in cuffia per permettere il normale svolgersi delle consuetudini cittadine senza arrecare disturbo a chi non partecipa alla proiezione. Un modo per silenziare con discrezione ed intelligenza il cinema alla popolazione che continua magari a vivere la città con le sue naturali abitudini estive all’aperto.

Accade fino alla prima metà di settembre a Milano con una programmazione di cinema di qualità “su quattro ruote” per “Anteo nella città“. Le piazze, grazie al cinema, rinnovano così la propria veste di luogo di incontro, aggregazione e condivisione.

UN momento del film “Crudelia” di Craig Gillespie in cartellone per la rassegna “Anteo nella città”

Un cinema itinerante che si ferma ogni settimana in una piazza diversa. Fino al 14 luglio il furgone fa tappa a piazza Gino Valle; poi, dal 15 al 21 luglio all’Anfiteatro Martesana; dal 22 al 28 luglio al Barrio’s a piazzale Donne Partigiane; dal 29 luglio al 4 agosto a piazza Anita Garibaldi; dal 19 al 25 agosto a Casa Jannacci; dal 26 agosto al 1° settembre al Giardino Oreste del Buono; dal 2 all’8 settembre a Villa Litta e dal 9 al 15 settembre al CAM di Viale Saponaro.

Un’immagine da “Rifkin’s Festival”, l’ultima pellicola di Woody Allen in programmazione per “Anteo nella città”

Tra i film in programmazione ottime e recenti pellicole come “Rifkin’s Festival” di Woody Allen, “Una donna promettente” di Emerald Fennell; i premiati agli Oscar “The father – nulla è come sembra” di Florian Zeller,  “Nomadland” di Chloé Zhao, “Un altro giro” di Thomas Vinterberg; titoli di qualità italiani come “Comedians” di Gabriele Salvatores e “Boys” di Davide Ferrario, un grande film per famiglie “Crudelia” di Craig Gillespie.

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti

Non puoi copiare i contenuti!