martedì, Settembre 27, 2022
martedì, 27 Settembre 2022
HomeOnlineMusiche di Rota, Ellington e Gershwin, dirette da John Axelrod, chiudono, il...

Musiche di Rota, Ellington e Gershwin, dirette da John Axelrod, chiudono, il 1° luglio, il ciclo “Rai Orchestra Pops”

Un massimo di 200 spettatori in sala (il concerto è già sold out, tutto esaurito!), all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, ma platea allargata grazie alla diretta diretta su Rai Radio3 e in live streaming su www.raicultura.it.

E’ questo il pubblico che attende, giovedì 1° luglio 2021, l’ultimo appuntamento con “Rai Orchestra Pops”, il ciclo di concerti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai che esplora i confini tra il linguaggio classico, il rock, la musica per il cinema, il crossover e lo swing.

John Axelrod dirige, il 1° luglio 2021, l’ultimo concerto del ciclo “Rai Orchestra Pops” a capo dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai

Sul podio dell’OSN Rai torna l’americano John Axelrod, già protagonista del secondo concerto di “Rai Orchestra Pops” del 17 giugno, attuale Direttore Principale Ospite della Kyoto Symphony e Direttore principale e artistico della Real Orquesta Sinfónica de Sevilla. Di formazione bernsteiniana, è apprezzato in tutto il mondo per la sua energia e la sua versatilità.

La serata si apre con i “Ballabili – mazurka, controdanza, polka, quadriglia, galop, valzer del commiato” di Nino Rota, tratti dal film “Il Gattopardo” di Luchino Visconti e suonati nella pellicola cinematografica dall’orchestrina durante la festa privata a Palazzo Ponteleone. Ad anticipare i Ballabili, il “Valzer brillante“, l’inedita pagina verdiana il cui manoscritto era stato donato dal montatore del film Mario Serandrei a Visconti.

A seguire “The Nutcracker Suite” di Duke Ellington, registrata per l’etichetta discografica Columbia Records nel 1960. Si tratta della rivisitazione in chiave jazz di uno dei balletti più famosi al mondo, “Lo schiaccianoci (The Nutcracker)” di Pëtr Il’ič Čajkovskij, arrangiato assieme all’amico e storico collaboratore Billy Strayhorn, e trasformato in una suite con un’ouverture e otto movimenti.

Chiude il concerto la suite “Catfish Row” di George Gershwin, basata sulle musiche di scena della sua celebre opera “Porgy and Bess“. Completata nel 1936, la Suite fu eseguita per la prima volta all’Academy of Music di Philadelphia il 21 gennaio dello stesso anno, con la Philadelphia Orchestra diretta da Alexander Smallens e Gershwin stesso al pianoforte.

In programma musiche di Nino Rota, Giuseppe Verdi, Duke Ellington e George Gershwin nell’ultimo concerto del 1° luglio 2021, a Torino del ciclo “Rai Orchestra Pops”

La violinista Nicola Benedetti, inizialmente prevista in locandina come solista, non potrà partecipare al concerto a causa delle limitazioni negli spostamenti internazionali imposte dalla pandemia.

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti

Non puoi copiare i contenuti!