giovedì, Ottobre 6, 2022
giovedì, 6 Ottobre 2022
HomeCinemaLa storia di un musicista jazz in "Futura" di Lamberto Sanfelice

La storia di un musicista jazz in “Futura” di Lamberto Sanfelice

Dal 17 giugno 2021 esce nelle sale cinematografiche l’atteso “Futura“, film di Lamberto Sanfelice, nominato per il suo precedente “Cloro” ai David di Donatello e ai Globi d’oro 2015. La pellicola racconta di un musicista jazz alla ricerca di una seconda possibilità nella vita.

Al centro della vicenda il personaggio di Louis, un jazzista di talento che ha ormai dimenticato i suoi sogni.

Vive a distanza le relazioni umane, con alle spalle un rapporto irrisolto con il padre e ora alle prese con una vita notturna ritmata dallo spaccio di droghe e dalla musica techno, in un perenne senso di frustrazione per un’esistenza che sente non appartenergli.

Il film ha per protagonista maschile Niels Schneider, attore caro al regista Xavier Dolan con cui ha lavorato nei film “J’ai tué ma mère” e “Les amours imaginaires“.

Matilde Gioli, protagonista femminile nel film “Futura”

Al suo fianco Matilde Gioli, già protagonista di “Il capitale umano” di Paolo Virzì e nel cast della fortunata serie tv “Doc- Nelle tue mani“, Aurora Onofri e Daniela Vega, acclamata protagonista di “Una donna fantastica” di Sebastián Lelio, premio Oscar® come miglior film in lingua straniera.

La musica, dalla techno al jazz, passando per l’opera lirica, è il cuore pulsante della storia. E’ questa che ritma il percorso emotivo del protagonista.

Un linguaggio universale attraverso cui Louis riuscirà ad esprimersi pienamente. Completano il cast anche due esponenti di spicco del jazz italiano e internazionale come i musicisti Stefano Di Battista ed Enrico Rava, autori anche delle musiche originali del film insieme a Lorenzo Cosi e Giovanni Damiani.

Antonio Garbisa
Antonio Garbisa
Giornalista professionista, critico musicale, teatrale e cinematografico, sono nato a Venezia dove mi sono diplomato al Liceo Classico Foscarini e laureato in Lettere con 110/110 e lode all'Università Ca' Foscari. Trasferitomi a Milano, mi sono diplomato in Comunicazioni Sociali all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho collaborato con diverse testate: "Anna", "Classic Voice", "Libero", "TGR Lombardia", "TGCom", "Metro"
ARTICOLI CORRELATI
SEGUIMI

Articoli più recenti

Non puoi copiare i contenuti!